Abbazia di San Benedetto

Abbazia di San Benedetto anmeldelser, San Benedetto in Perillis

Abbazia di San Benedetto
4.5

4.5
2 anmeldelser
Ypperlig
1
Svært bra
1
Gjennomsnittlig
0
Dårlig
0
Forferdelig
0

P_viaggiatore_aq
L'Aquila, Italia349 bidrag
una chiesa antichissima
jul. 2016 • Venner
L'abbazia è una delle più antiche di tutto l'Abruzzo ed apparteneva ai monaci benedettini. Durante la sua storia ha subito diversi lavori di restauro che però hanno portato alla luce alcuni segni storici importantissimi, come ad esempio una croce longobarda sulla facciata principale.
Prima del terremoto era spesso visitata ed utilizzata dalla popolazione per le cerimonie più importanti. Ad oggi è ancora chiusa per lavori, ma per l'occasione vengono organizzate delle giornate con una guida esperta.
Skrevet 1. juni 2017
Denne anmeldelsen er den subjektive meningen til et Tripadvisor-medlem og ikke fra TripAdvisor LLC.

GVABROTHERS
L'Aquila, Italia143 bidrag
Un tesoro chiuso
nov. 2015 • Familie
L'Abbazia Benedettina (VIII-IX sec.) di San Benedetto in Perillis è situata all'interno di un piccolo borgo murato del paese. È una tra le più antiche Abbazie d'Abruzzo e contribuì alla diffusione del monachesimo nel territorio. L'abbazia sorse in località "Perello", da cui prese origine anche il toponimo. Intorno ad essa si sviluppò l'originario borgo con l'insediamento di una trentina di famiglie longobarde. Divenne abbazia nel 1074 ad opera di Trasmondo, Vescovo di Valva. Fu sconsacrata per un periodo a causa dell'eccidio di sette persone avvenuto al suo interno e venne riconsacrata nel 1345.Dopo una serie di rimaneggiamenti nel corso dei secoli, nel 1973 è stato restaurato a cura della Soprintendenza. I numerosi rimaneggiamenti e gli utlimi restauri hanno riportato alla luce le strutture medievali. L'interno è a tre navate e presenta elementi romanici e gotici. Nel corso del tempo è stato cambiato il lato d'accesso della chiesa; Da notare la scultura rappresentante un'oscura creatura, il Bigatto, che i Templari utilizzavano per rappresentare il diavolo. La chiesa è coperta da un soffitto ligneo e contiene tracce di preziosi affreschi, oltre ad una croce d'argento dorata del XIV secolo di scuola sulmonese. La facciata colpisce per la presenza del particolare loggiato pensile con quattro archi, esempio unico in Abruzzo, rintracciabile invece in Umbria in alcune chiese del ducato longobardo di Spoleto. Il portale è ornato da un'interessante e rara croce longobarda.
Skrevet 28. oktober 2016
Denne anmeldelsen er den subjektive meningen til et Tripadvisor-medlem og ikke fra TripAdvisor LLC.
Er det noe som mangler eller er unøyaktig?
Foreslå endringer for å forbedre det vi viser.
Forbedre denne oppføringen
Vanlige spørsmål om Abbazia di San Benedetto